Dumping: che cos'è?

dumping che è

Avere un eCommerce non è un business in cui tutto va “proprio così”. In realtà, puoi incorrere in molti guai. E uno di loro sta scaricando. Che cos'è?

Immagina di avere un concorrente che decide di abbassare i prezzi degli stessi prodotti che vendi ben al di sotto del prezzo di costo. Sì, perdere. Bene questo è quello che si chiama dumping ed è una pratica che si attua per “sfondare il mercato”, ma anche la concorrenza. Ve ne parliamo.

Cos'è il dumping

Possiamo definire dumping come a pratica in cui un commercio o un'azienda vende prodotti o servizi a un prezzo ben inferiore al prezzo di costo.

In altre parole, si tratta di un'attività negativa in cui l'azienda decide di mettere prezzi molto bassi sui propri prodotti, anche ipotizzando perdite, per entrare in un mercato “grande”, poiché per quei prezzi si prenderebbe tutte le vendite.

Dovresti sapere che questa pratica è riprovevole, cioè è una pratica sleale e vietata sia dall'Organizzazione mondiale del commercio che da direttive e accordi internazionali. In particolare, c'è l'Accordo Generale per il Commercio e le Tariffe, noto anche come GATT, che cerca di difendere le imprese nei mercati commerciali. C'è anche una legislazione antidumping da parte dell'Unione Europea.

Quali obiettivi ha il dumping?

Quali obiettivi ha il dumping?

Il dumping non è qualcosa che si fa per il gusto di fare, ha sempre un obiettivo. Normalmente questo è per superare la concorrenza, cioè cerca di far esplodere quel mercato mettendosi davanti alla sua concorrenza. Come mai? Perché cerca di avere il monopolio su quel mercato. E lo fa saltando i soliti e normali passaggi del mercato.

Ad esempio, immagina che un'azienda metta in vendita un prodotto il cui costo è di 2 euro. E lo vendono a cinquanta centesimi. Tutti vorranno comprare, lasciando la concorrenza senza vendite e ottenendo tutto. Cosa fanno? Detronizza altre aziende, mettendosi davanti a loro come i "re" del mercato e lasciando quelle aziende senza clienti.

perché è cattivo

Pensa di avere un eCommerce in cui vendi un prodotto. E improvvisamente un altro eCommerce irrompe con prezzi stracciati. La gente comprerà da lui, dal momento che sceglie sempre la stessa qualità, il più economico. Pertanto, smetti di vendere e ciò influisce sulla tua attività; smetti di avere benefici per ottenere perdite.

Inoltre, inizi a licenziare le persone e, se questo continua nel tempo, finisce con la decisione di chiudere l'attività.

Il dumping provoca la chiusura di attività commerciali e molte perdite di posti di lavoro. Ecco perché è una pratica negativa, sleale e vietata.

Ma non pensare che sia solo un male per gli affari, perché anche i clienti soffrono. All'inizio per loro tutto è un profitto, perché acquistano meno, hanno prodotti della stessa qualità per i quali prima dovevano pagare di più, ecc. Ma, quando quella società vede che non ha più concorrenza, inizia ad aumentare i prezzi e non li lascia a ciò che avevano altre attività, ma va oltre, rendendoli più costosi. Dopotutto, non ha più concorrenza perché ha ottenuto il monopolio.

E quelle perdite che ha subito all'inizio, le recupera con grandi profitti. Capisci ora che questa pratica fa male a tutti?

Quali tipi di dumping esistono

Quali tipi di dumping esistono

Nonostante sia una pratica non buona, in realtà molte aziende la attuano e, a seconda dell'origine e dell'obiettivo che ha, può essere classificare in diversi tipi di dumping. Quali sono? Specifico:

Social

Si verifica quando, per legge, le aziende sono obbligate a mettere determinati prodotti a un prezzo basso.

Influiscono normalmente sui prodotti di base ma anche su quelli che hanno a che fare con la salute. Un esempio? Ebbene, potrebbero essere i test o le mascherine quando il governo ha imposto loro un prezzo anche se prima non esisteva.

ufficiale

È quando il i prodotti che vuoi vendere hanno un qualche tipo di esenzione fiscale o sussidi che consentono loro di essere venduti a un prezzo basso.

In questo caso, tale sovvenzione o esenzione consente all'azienda di sostenere le vendite a prezzi bassi anche se realizzano profitti scarsi o nulli.

Tasso di cambio

Con il suo nome potresti aver notato che si riferisce al variazioni di tipo. Ci sono alcuni paesi che fanno sì che il tasso di cambio influisca sui prodotti in modo tale che possano essere venduti al di sotto di quello dei concorrenti.

predatore

In realtà questo è ciò che è noto come dumping. È un azione pienamente consapevole da parte dell'azienda per abbassare i prezzi sotto costo con l'obiettivo di entrare in un mercato e di ottenerne il monopolio.

Nel breve termine provoca perdite ma, nel medio e lungo termine, ottiene molti vantaggi, oltre a “distruggere” le aziende concorrenti.

Cosa fare se vieni scaricato

Cosa fare se soffri

Quando un mercato si imbatte in un'azienda in dumping, la cosa più normale sarebbe segnalarlo alla Commissione Europea, direttamente o tramite uno Stato membro. Questa denuncia deve pervenire al servizio antidumping della Commissione dove, per iscritto, devono esserci prove del dumping, del danno che sta causando ei fattori (fatti, conseguenze...).

En Entro 45 giorni deve esserci una risposta da parte della Commissione. Ma tale risposta presuppone, se affermativa, l'apertura di un'indagine formale.

Questa la ricerca è svolta entro un periodo massimo di 15 mesi, anche se è normale che a 9 mesi si sappia già qualcosa. A tal fine, la Commissione invia un questionario ai convenuti e ai denuncianti per conoscere entrambe le parti. Una volta ottenute tutte le informazioni, decide se questa pratica è stata attuata o meno e, in tal caso, impone misure antidumping.

Inoltre, possono essere imposte misure provvisorie, che hanno luogo tra 60 giorni e 9 mesi dopo l'apertura dell'inchiesta, per evitare che la società "continua a fare danni" nel frattempo.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.