Conclusioni del Rapporto sul commercio elettronico in Spagna (edizione 2013)

Conclusioni del rapporto sul commercio elettronico in Spagna (edizione 2013)

Il rapporto presentato dall'ONTSI (Osservatorio nazionale delle telecomunicazioni e della società dell'informazione) sullo sviluppo del commercio elettronico in Spagna nel 2012 presenta alcuni dati molto interessanti sull'eCommerce. Uno dei dati più interessanti che questo rapporto rivela è che il volume di attività di e-commerce per il consumatore finale (B2C) aumentato del 12,3% rispetto all'anno precedente, con un fatturato complessivo che nel 12.383 ha raggiunto i 2012 milioni di euro.

Questo rapporto rivela anche altri dati positivi, come il aumento del numero di acquirenti di Internet, in modo che il numero di acquirenti online sia aumentato del 15%, raggiungendo i 15,2 milioni.

Nonostante tutto, la crescita nel corso del 2012 è stata inferiore rispetto a quello registrato nel 2011, quando l'incremento era prossimo al 20%. Inoltre, il volume di acquisto per utente è leggermente diminuito.

Tuttavia, ce ne sono ancora molti dati ottimistici. Ne vediamo alcuni:

  • Gli acquisti effettuati in mobilità sono aumentati dell'8%, sia per i prodotti
  • Cresce anche la percentuale di utenti che ha effettuato almeno un acquisto al mese via Internet, attestandosi al 16,8%.
  • I siti web che vendono principalmente online sono il principale canale di acquisto.
  • Aumentano le transazioni commerciali tra privati ​​(C2C).
  • C'è stato anche un aumento nell'acquisto o nel download di prodotti o servizi tramite dispositivi mobili

Questo rapporto ne individua anche alcuni freni che stanno rallentando la penetrazione dell'eCommerce in Spagna, come la riluttanza di molti utenti ad acquistare il prodotto prima di vederlo, i costi di spedizione, la garanzia di rimborso e la sfiducia in termini di metodi di pagamento e sicurezza dei dati personali.

Va tenuto presente che il 55,7% della popolazione Internet spagnola ha effettuato acquisti tramite Internet nel 2012. Altri paesi europei come la Francia o il Regno Unito superano questa cifra, il che indica che esiste ancora molto lavoro da fare e soprattutto tante opportunità da cogliere.

Fonte - Study on Electronic Commerce B2C 2012 (edizione 2013)


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.