Cosa sono le licenze Creative Commons

Cosa sono le licenze Creative Commons

Internet è stato un evento che ha fatto la differenza. Gli autori, siano essi designer, scrittori, illustratori ... potevano mostrare a tutti di cosa erano capaci. E sono stati tutti lodati, criticati, ecc. Ma li hanno anche derubati. Fino a quando non sono apparse le licenze Creative Commons.

Queste licenze sono una parte fondamentale relativa al diritto d'autore. Con loro, questi diritti possono essere preservati e altri non si appropriano delle idee o delle opere di una persona (o più). Ma, Cosa sono le licenze Creative Commons? Come funzionano? Quali tipi ci sono? Dai un'occhiata a ciò che abbiamo preparato per rendere tutto più chiaro.

Cosa sono le licenze Creative Commons

Le licenze Creative Commons, o come vengono spesso chiamate CC, sono un prodotto che fa parte di un'organizzazione senza scopo di lucro. Quello che fa è offrire un modello di licenza o una licenza di copyright, in modo tale da tutelare il lavoro altrui. Pertanto, puoi condividere, distribuire o persino consentire il riutilizzo del tuo lavoro, sia solo per uso personale che commerciale.

In effetti, potresti esserti imbattuto in queste licenze. Ad esempio, quando in determinate foto, libri, immagini, testi, ecc. Ti mette "tutti i diritti riservati" o "alcuni diritti riservati".

Licenze Creative Commons e ddiritto d'autore

Un errore che puoi fare è pensare che le licenze Creative Commons sostituiscano i diritti d'autore, o che se hai queste licenze non devi più registrare il tuo lavoro altrove. Non è vero.

In effetti, è un modo in cui Gli autori decidono come condividere il loro lavoro, ma non ne danno la proprietà. In altre parole, se ad esempio hai scritto un libro e lo pubblichi sul tuo blog con una licenza Creative Commons, ciò non significa che sia tuo, anche se lo è. È necessario che ti registri nella proprietà intellettuale in modo che ci sia un documento che dimostri che è veramente tuo.

Come funzionano le licenze

Come funzionano le licenze

Le licenze Creative Commons funzionano molto facilmente. Devi vederli come i file strumento in modo che gli autori possano controllare l'uso che gli altri fanno del loro lavoro, dal momento che sono governati da aspetti che possono essere eseguiti con loro e altri che non lo sono.

Queste licenze sono basate sulla proprietà intellettuale. Cioè, sono due cose diverse ma una (la licenza) è supportata dall'altra (proprietà intellettuale) poiché, se non hai i diritti di proprietà, non puoi avere una licenza su di essi.

Le licenze Creative Commons sono ottenute gratuitamente. In effetti, è un processo semplice e facile. Quello che dovresti fare prima è scegliere una licenza in base ai diversi tipi che ci sono (e che vedremo di seguito). Successivamente, ti verrà chiesto di inserire i dati (autore dell'opera, titolo dell'opera e URL dove è stata pubblicata) in modo che possa offrire un codice.

Tipi di licenze Creative Commons

Tipi di licenze Creative Commons

Sul sito Web Creative Commons puoi vedere che ci sono diversi tipi di licenze. Conoscerli è molto importante perché saprai per certo di cosa hai bisogno in base alla tua situazione.

Questi sono i seguenti:

Licenza di riconoscimento

Questa licenza è la "più forte", per così dire. Te lo permetterò altri distribuiscono, ritoccano, adattano e riutilizzano il loro lavoro, anche commercialmente, purché diano credito all'originale. È quello che consente la massima diffusione di ciò che è protetto con questo sigillo perché tutti devono conoscere la menzione della persona che ha realizzato l'originale.

Licenza di riconoscimento - Condividi allo stesso modo

Questa è una licenza per riutilizzare, adattare e costruire un'opera basata su questa creazione, anche per fini commerciali, a patto che ci sia credito all'originale. In questo caso, le opere che si basano su questo, porteranno anche la stessa licenza (ad esempio, è quella usata in Wikipedia).

Attribuzione - Nessun lavoro derivato

Come suggerisce il nome, stiamo parlando di una licenza Creative Commons in cui non è consentito riutilizzare l'opera per qualsiasi uso, personale o commerciale, ma puoi condividerlo con altri fintanto che ne dai credito all'autore.

Riconoscimento - Non commerciale

Ti consente di fare lo stesso della licenza di riconoscimento, tranne che in campo commerciale, poiché non possono essere utilizzati a tale scopo. In altre parole, a livello personale potresti usarlo, ma non realizzare un profitto (profitto commerciale) con esso.

Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

In questo caso siamo con qualcosa di simile al precedente. Ed è consentito riutilizzare, adattare e costruire un'opera basata su quella originale ma non a fini commerciali. Devi anche dare credito all'originale.

Attribuzione -Non commerciale- Nessun lavoro derivato

È la licenza Creative Commons più restrittivo di tutti perché non consente di riutilizzare, adattare, modificare, ecc., basta scaricare il lavoro e condividerlo. E tutto questo senza carattere commerciale, ma più personale.

Cosa significano le icone della licenza

Se hai provato a ottenere la licenza Creative Commons, o vuoi provare, dovresti saperlo, una volta inseriti tutti i dati ti daranno un codice e un banner in modo da poter collegare le tue creazioni. Quel banner ha la tua licenza, ma espressa in tre modi diversi:

  • Con il Commons Deed, che in realtà è un riassunto del testo con le icone.
  • Con il codice legale, che è un codice che farà riferimento alla licenza o al testo legale.
  • Il Codice Digitale, cioè il codice digitale che qualsiasi macchina leggerà e che farà sì che i motori di ricerca identifichino il tuo lavoro e sappiano quali condizioni hai dichiarato per esso (e quindi le rispettino).

Dove utilizzare le licenze Creative Commons

Dove utilizzare le licenze Creative Commons

Queste licenze sono un file buona risorsa per molti professionisti, poiché consentono loro di controllare il proprio lavoro su Internet. Ma quali persone possono usarli? Bene, ad esempio:

  • Coloro che hanno un sito web o un blog e ci scrivono sopra. In questo modo, tutti i testi avranno un controllo.
  • Coloro che scrivono libri e possono essere distribuiti tramite Internet.
  • Coloro che scattano fotografie, disegni, illustrazioni ... e qualsiasi altro materiale visivo (video, immagini, audio) che possa essere condiviso da altre persone (con o senza il permesso dell'autore).

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.